Diari Viaggiatori
Stai Leggendo
Viaggio in Brasile fai da te
Tipo di diario
0

Viaggio in Brasile fai da te

Di Paride29 ottobre 2009

Diario Brasile di: Paride e Luciano

brasile-paride-andrea_1In tre amici io Paride, Andrea e Luciano siamo partiti per il Brasile a settembre, destinazione Fortaleza – Jericoacoara – Sao Luis Italia; tutto un viaggio fai da te, certo che se hai qualche indicazione e consigli di chi é giá stato é meglio. Noi le indicazioni principali le abbiamo avute da una nostra amica che aveva viaggiato ad agosto con il gruppo ” Viaggi Avventure nel Mondo ” i suoi consigli sono stati ottimi facendoci uno schema del viaggio e consigliandoci dove alloggiare.

1° giorno :

Siamo usciti dall’aeroporto dopo quasi due ore di coda per mettere il visto sul passaporto, con un taxi abbiamo raggiunto la posada consigliata però non c’erano stanze libere quindi per una notte ci siamo sistemati all’Hotel IBIS a Beira Mar per la verità non molto pulito abbiamo pagato in totale 150 realis.

2° giorno :

Partenza con l’autobus per Jericoacoara dalla fermata che si trova quasi al lato dell’hotel alle ore 9:30 arrivo a Jericoacoara alle 17 costo del biglietto 38 realis per persona ( 114 in tre ) quindi dopo già aver telefonato alla posada consigliata dalla nostra amica il nome della posada é Peixe D’Ouro ed avendo riservato il titolare della posada é venuto ad aspettarci alla fermata accompagnandoci a piedi in quanto molto vicina alla fermata. Ci siamo fermati sei notti abbiamo fatto un escursione con dune buggy ai laghi paradiso ed azul l’escursione cié costata 140 realis. Le giornate sono trascorse riposando di giorno ed a divertirci fino all’alba nei bar con musica dal vivo in spiaggia. La posada in totale cié costata 660 realis cioè 110 per notte in tre con le migliori colazioni di tutti i posti che abbiamo dormito anche questa posada é ottima, molto pulita, cordiale e famigliare.

7° giorno :

Partenza per Parnaiba per poi al pomeriggio con una barca a motore fuoribordo scendere il Rio Parnaiba
fino a Tutoia. A Jeri il proprietario della posada ci ha contattato un pik-up 4×4 con autista il quale ci ha portato fino a Porto di Tatus praticamente al punto dove partono le barche per navigare dul delta dello stesso rio, poi lui via strada é arrivato a Tutoia aspettando il nostro arrivo, quando arrivati ci ha accompagnati alla posada Jagatá anche da consigliare ed il giorno seguente é venuto a prenderci in posada portandoci a Caburé.

DESCRIZIONE :JERICOACOARA CAMOCIM PARNAIBA SANTO AMARO JERICOACOARA

brasile-paride-andrea_4Partiti da Jeri ( come oramai viene chiamata ) ci siamo diretti a Tatajuba tutto il percorso sulla spiaggia salendo e scendendo varie dune con la macchina, il panorama dall’alto delle quali é veramente eccezionale, arrivati a Tatajuba ci ha fatto visitare il lago della Torta, poi siamo proseguiti per Camocim. Nella tratta Jeri Camocim abbiamo attraversato un fiume caricando la macchina sopra una zattera spinta a braccia con dei lunghi bastoni poi un altro fiume con un traghetto a motore fino a Camocim da dove abbiamo proseguito per Parnaiba arrivando verso mezzogiorno. Sosta in una buona churacheria ( carne alla brace ) per il pranzo. alle 13:30 dal porto ci siamo imbarcati su una barca fuoribordo per arrivare a Tutoia tutto il tragitto sul delta del Rio Parnaiba. La navigazione é durata circa quattro ore una cosa impressionante il diretto contatto con la natura abbiamo incontrato un coccodrillo, dentro un canale fitto di mangrovie, molte scimmie, iguana, camaleonti e trampolieri che a causa della loro alimentazione di gamberi nel corso dei millenni il loro piumaggio é diventato di un colore rosso ardente. Il barcaiolo durante il percorso come loro prendono i granchioni con le mani nel fango, abbiamo fatto un sosta all’isola Canarias per poi ripartire verso Tutoia costeggiando isole selvagge grandi e piccole però ancora abitate da indigeni. La barca ci é costata 400 realis e la posada a Tutoia 100 realis.

8° giorno :

Partiti da Tutoia sempre con la solita 4×4 siamo arrivati a Caburé dopo meno di quattro ore di viaggio, ci siamo sistemati alla posada Mirante consiglio pure questa per aspettare il giorno seguente ed andare ad Atins. A questo punto il nostro autista aveva finito il suo servizio e dopo averci lasciato molti consigli ed indicazioni é tornato a Jeri, con lui ci siamo trovati MOLTO BENE per la sua disponibilitá onestá e capacitá professionale nel guidare Abbiamo pagato a lui 800 realis con la macchina a nostra disposizione per due giorni.

9° giorno :

brasile-paride-andrea_2con una barca assieme ad una guida locale da Caburé siamo arrivati ad Atins poi a piedi siamo entrati nel parco dei Grandi Lencois dopo circa un ora abbiamo raggiunto le prime dune ed i primi laghi per la veritá non avevano molta acqua ma abbastanza per fare un bagno in quelle acque pulitissime e trasparenti. Ci siamo incamminati verso il ristorante di Dona Luzia specialitá ottimi gamberi Calato un po´il sole siamo tornati ad atins e poi con la barca a Caburé per passare un altra notte, costo della barca piú la guida 150 realis. due pernottamenti 230 realis

10° giorno :

Da Caburé con una barca fuoribordo risalendo il Rio Preguiza abbiamo raggiunto dopo tre ore e mezzo Barrerinhas peró facendo sosta al faro di Mandacarú dove dall’alto del quale si vede un incantevole panorama Costo della barca 250 realis. Nel pomeriggio con una Toyota abbiamo fatto l’escursione ancora dentro il parco nazionale raggiungendo tre laghi, dopo circa quattro ore siamo tornati a Barrerinhas abbiamo dormito molto bene alla Posada Bello Horizonte. L’escursione ci é costata in totale 135 realis, il pernottameno 120 realis.

11°giorno :

brasile-paride-andrea_3Sempre con una Toyota abbiamo raggiunto Santo Amaro un piccolo villaggio punto di partenza per fare un altra escursione dentro il parco raggiungendo varie lagune e laghi uno dei quali si chiama Gaviota misteriosamente non secca mai nemmeno nei periodi di grande siccitá. Abbiamo dormito alla pousada Acqua Dolce, semplice ma buona. Indecisi se proseguire per Sao Luis o tornare a Jericoacoara abbiamo optato per il ritorno via terra per Jeri. C’eravamo molto divertiti e poi la voglia di mangiare

Cosa ne pensi?
Ottimo !
0%
Buono
0%
Cosi cosi
0%
Mah...
0%
Cosa?
0%
Pessimo
0%
No comment
0%
Approposito dell'autore
Paride

Lascia una Commento