Viaggi
Stai Leggendo
Israele in macchina 1997
Tipo di diario
3

Israele in macchina 1997

Di Manu E Roby2 agosto 1997

Viaggio in Israele in macchina, Con la Fiat Punto

Cartina del viaggio

Cartina del viaggio

Viaggio veramente duro per tanti motivi. La temperatura che ha toccato i 42°, la tensione per una situazione politica che tutti conosciamo e soprattutto perché noi abbiamo fatto questo viaggio da soli, con la nostra macchina e in campeggio visto i prezzi esagerati degli alberghi, subendo così dei controlli esagerati, lunghi e massacranti. Siamo stati trattati molto spesso non come turisti ma come indesiderati. Dobbiamo dire che Israele offre paesaggi meravigliosi, deserti splendidi e un Mar Rosso rilassante, ma la gente non ci è piaciuta anche se è da capire visto quello che sono obbligati a vedere tutti i giorni. Una cosa molto bella che abbiamo fatto è essere riusciti ad andare in Giordania per vedere Petra anche se abbiamo dovuto pagare uno sproposito di tasse per noi e per la macchina e essere stati in dogana per parecchie ore. Ma ne è valsa la pena perché Petra è davvero una delle meraviglie del mondo e i Giordani sono molto cordiali e ospitali.

Album fotografico

Cosa ne pensi?
Ottimo !
0%
Buono
0%
Cosi cosi
0%
Mah...
0%
Cosa?
0%
Pessimo
0%
No comment
0%
Approposito dell'autore
Manu E Roby
Manu E Roby
Siamo una coppia molto affiatata da più di 33 anni. I viaggi sono la nostra priorità. Ci piace tutto quello che è diverso culturalmente, conoscere, comprendere, rispettare. La fotografia e la lettura sono alcuni dei nostri hobby. Mettiamo molta energia in tutto quello che facciamo, anche nel semplice quotidiano. Abbiamo una gran voglia di buona vita.
3 Commenti
  • Walter
    31 ottobre 2014 at 1:27

    io sono appena tornato da Israele. C’ero dal 15 al 30 maggio 2012 (sono di Modena e così ho evitato il terremoto): è un paese fantastico. Abbiamo preso un’auto a noleggio e da soli (in due) abbia toccato Tel Aviv, Haifa, Akko, le alture del Golan, Tsfat, lago di Tiberiade, Nazareth, Mar morto, Eilat, Petra, Mitzpe Ramon, Masada, Gerusalemme e betlemme. I prezzi degli alberghi sono stati da 80 a 100 € a notte con colazione, i pasti con 20-30 € abbiamo mangiato in due divinamente (spendevamo di più di vino che di altro). Tutti sono gentili e premurosi (non puoi aprire una cartina che qualcuno ti chiede se può aiutarti) e siamo stati fermati un’unica volta per un controllo molto blando (ci hanno chiesti solo la patente senza pretendere documenti dell’auto o passaporti. Tutti parlano inglese e le scritte sono in tre lingue (ebraico, arabo ed inglese) e volte anche in russo. Abbiamo visto una nazione giovane, con voglia di crescere e di vivere in libertà e pace. Tanti bimbi, tante mamme in attesa. Deserto, barriera corallina, il verde della Galilea con frutta, verdura e vini eccezionali. Unico problema gli orari di chiusura delle varie attrazioni (comprese le riserve naturali). DA TORNARCI

    • Chiara
      31 ottobre 2014 at 1:28

      ciao walter, io parto ad agosto x Israele e vorrei vivermi il viaggio un po’ come l’avete fatto voi…in 2, con macchina a noleggio e con un itinerario simile. Potresti girarmi il link del posto in cui avete noleggiato l’auto? E se non ti ruba troppo tempo anche qlc alloggio non sarebbe male…grazie mille Chiara

      • Giuliasol
        31 ottobre 2014 at 1:29

        ciao walter, io eil mio ragazzo vogliano andare in israele e giordania ad agosto. Il volo più economico arriva e parete da telaviv, pensi che ci possano essere problemi ad attraversare il confine verso la Giordania e poi ritornare per la partenza ad Israele? grazie Inoltre serve la patente internazionale? tu come ti spostavi? serve autista o possiamo viaggiare fai da te sia ad Israele che in Giordania? grazie

Lascia una Commento

Valuta il diario